Logo Primaria

L'insegnamento non serve se la scuola non è aperta

 INES LOBO - edilizia scolastica
 Ines Lobo
Portoghese. Vincitrice di arcVision Prize – Women and Architecture
Bergamo, 7 marzo 2014

tratto da Vita.it

«la scuola, per svolgere realmente un ruolo educativo, deve essere uno spazio pubblico. Nella nostra società la scuola ha smesso di essere spazio pubblico, è diventata sempre più uno spazio chiuso e lontano dalla vita: un campus, uno spazio autonomo con regole proprie. Se non si recupera l’idea di una scuola come spazio pubblico, percorso educativo dalla propria casa al mondo, l’insegnamento non serve a niente. La scuola stessa non serve più a niente. E non costruirà persone preparate per il futuro». Ecco. La Scuola Aperta è una risposta alla sfida.


Il governo di Matteo Renzi ha appena lanciato un grande piano di edilizia scolastica, con l’assegnazione di 36 milioni di euro agli enti locali. Spiega il sottosegretario Roberto Reggi, che ha la delega all’edilizia scolastica:
«Dal primo luglio partiremo con 7.000 interventi. Entro il 2014 ne avvieremo almeno 8.200 e ne stiamo mettendo a punto altri 11.000 per l'inizio del 2015».
Questo massiccio investimento di edilizia scolastica, riguarda - potremmo dire con formula sintetica - l’hardware delle scuole. È altrettanto urgente però mettere mano al software, ovvero a ciò che si propone all’interno di questi contenitori. Si tratta di edifici che sono già attrezzati, già in sicurezza (e a maggior ragione lo saranno in futuro, dopo questi investimenti), già riscaldati, ma che nella grandissima maggioranza dei casi sono utilizzati solo per un tempo assolutamente parziale, quello tradizionale delle ore di lezione. Il tempo di utilizzo di questo patrimonio comune potrebbe invece tranquillamente essere raddoppiato se le scuole si aprissero per attività pomeridiane per i ragazzi (sport, corsi di teatro, arricchimento dell’offerta formativa) e serali per gli adulti del quartiere. È il modello delle Scuole Aperte e non è un caso che il Miur abbia immediatamente appoggiato con convinzione l'idea di un Forum Scuole Aperte, di cui il 16 giugno a Milano ci sarà un'anteprima (qui il lancio dell'evento): sono due binari paralleli di un percorso che punta dritto al futuro.

 

articoli correlati:

  

Scuole Aperte alle iniziative di studenti e genitori 

 

Scuole aperte - Opportunità per l'AGe

 

Calendario scolastico e scuole aperte:SPAZI DI SCELTA PER I GENITORI 

 

Indire - Scuola Autonoma se ha governance propria, recluta il personale, proprietaria dell'edificio. 

 

L'insegnamento non serve se la scuola non è aperta 

 

Scuola aperta crocevia del capitale sociale 

 

Nasce a Milano il primo Ufficio Scuole Aperte 

 

C'è chi chiede contributi delle famiglie volontari ma più costanti

 

Scuole Aperte - l'associazione Cadorna 

 

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina