Logo Primaria

HomeNewsAssociazionismoCondividere per imparare

Condividere per imparare

Al di là di qualche passaggio criptico e' Interessante questo spunto di riflessione di Attilio sul concetto di conoscenza e condivisione che sono le due gambe su cui cammina l'associazione e l'AGe in particolare.

Lo rilancio come un appello accorato a tutte le associazioni e a tutti i dirigenti, affinchè continuiamo a costruire la nostra comunità AGe tessendo legami e seminando fiducia reciproca.

Un caro saluto

Paolo Ferrentino

 

Dall'editoriale di A.Ge.nda, newsletter  di Bergamo

La conoscenza si basa sul sapere, e più in generale sulle informazioni che si hanno e che si riescono ad ottenere , quindi maggiori sono le fonti informative a cui si può accedere, maggiore sarà la capacità di sapere.

 La capacità di sapere, però non dipende solo dalla possibilità di accesso alle fonti ma si fonda, e si distingue in ognuno di noi, per la coscienza critica che ciascuno ha sviluppato nel corso della sua vita, poiché è la coscienza critica che seleziona gli argomenti di interesse e le informazioni da serbare mentre scarta quelle ritenute inutili.

 Questa premessa a mio avviso si è rende necessaria per chiarire un concetto che a volte può rischiare di sfuggire, ossia ciò che ognuno di noi conosce, se condiviso nei momenti di confronto, conduce alla crescita di ognuno e più in generale, nel caso di specie, dell’associazione. Le nicchie di conoscenza serbate e non condivise non arricchiscono in primis l’associazione, perché non facendone partecipe la comunità non fa si che esse possano trarre arricchimento da un confronto di idee dal susseguente sviluppo critico, ne favoriscono chi le detiene perché le informazioni conosciute e la capacità acquisite restano sterili a se stesse.

 Il dialogo ed il confronto, per cui, unito alla condivisione delle informazioni porta alla crescita dell’individuo e dell’associazione, e quindi qualsiasi forma di dialogo e di confronto va condivisa perché la crescita sia funzionale alla crescita dell’associazione, e tutte le iniziative che possano portare alla circolarità dell’informazione vanno sostenute ed incoraggiate, perché tutti possono essere utili alla crescita di ciascuno.

 In questo solco, nel suo piccolo, si vuole inserire A.ge.nda; vuole essere questa nostra piccola “rivista”, un momento di condivisione delle informazioni che ciascuno ha e che portate a tutti possano favore il dialogo ed il confronto, che non bisogna mai temere ma che deve essere opportunamente stimolato ed indirizzato verso la crescita di tutti.

 Spero quindi che tutti voi che leggete possiate cogliere il senso delle mie parole, e che esse siano di stimolo per l’accrescimento della coscienza critica di tutta l’associazione, conscio che dal confronto, anche aspro e duro a volte, tutti noi possiamo trarre nuova linfa vitale da infondere nell’associazione e favorirne la crescita.

Attilio Paolillo

 

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina