Logo Primaria

HomeNewsInternetle famiglie con minori hanno statisticamente il doppio degli accessi ad internet

le famiglie con minori hanno statisticamente il doppio degli accessi ad internet

La rappresentazione sintetica più brutale della domanda di Internet in Italia è quella che vede il nostro Paese al quarto posto in Europa nella non invidiabile classifica del numero di individui che non ha mai avuto accesso a Internet (37,2% contro una media EU27 di 22,4%). Allo stesso tempo siamo anche il Paese in Europa in cui gli internauti hanno la più alta frequenza di accesso (oltre il 91% accede regolarmente ogni giorno, mentre la media EU27 è del 79%). 38 milioni di italiani dichiarano di accedere ad Internet da qualunque luogo e device. Anche se, curiosamente, l’accesso alla rete non favorisce, per ora, la gamma di utilizzo delle attività on line.

La demografia rappresenta forse l’aspetto più interessante, anche in chiave prospettica, e che ci penalizza solo marginalmente nel confronto europeo (la classe di età tra 0 e 14 anni in Italia rappresenta il 14% della popolazione; in Europa, in media, il 15,6%- dati Eurostat).

Le famiglie che al 2012 avevano una connessione a banda larga su cavo erano il 49%; ma il dato di quelle connesse con almeno un minorenne balza al 71%. Ancora: le classi di età che più hanno utilizzato Internet nell’ultimo anno sono quelle comprese tra i 15 e i 19 anni, circa il 5% della popolazione, cioè circa 8 milioni di ragazzi  “nativi digitali” che cresceranno dando per scontato che ci sia la connessione ovunque e per fare qualsiasi cosa, indipendentemente dai dispositivi e dalla tecnologia di accesso.

Non a caso è previsto un moltiplicatore di traffico IP per l’Italia maggiore di quello di UK, Germania e Francia.

Se oggi non siamo ancora un Paese ad alfabeto pienamente digitale in pochi anni, anche solo per inerzia, lo potremmo diventare. Grazie soprattutto ai giovani “bandivori”.

Sono loro i più attendibili traghettatori verso la modernità di un Paese che di suo non ha molta voglia di avanzare. Traghettatori inconsapevoli nonostante tutto.

La digitalizzazione e il crescente uso di Internet pone interrogativi sul ruolo sociale ed economico delle reti. Il web è uno strumento di servizio e scambio di merci, ma anche una piattaforma di comunicazione e interazione sociale in cui si intrecciano diritti individuali (di espressione, all’informazione, alla privacy) con le garanzie proprie di un mezzo di comunicazione di massa (pluralismo, parità di accesso, legalità).

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina