Logo Primaria

La scuola genitori

Autore

AGe


Premessa

Il motto del progetto potrebbe essere: "aiutarsi fra genitori ad essere meglio genitori". "La scuola genitori" non
crea genitori perfetti, ma fa capire che è possibile essere genitori efficaci ed aiuta a
diventare genitori consapevoli.
Nell'ottica dell'educazione permanente la Scuola per Genitori è una valida occasione di comunicazione, scambio, dialogo, apprendimento compartecipato, dove ognuno può sentirsi protagonista in un programma condiviso.

Destinatari

Il  progetto è riservato ai genitori di una scuola o di un dato territorio per
conto che i problemi sono comuni;
• vuole fare scaturire dal confronto un aiuto efficace per arricchire la comunicazione che parte dal saper ascoltare;
• intende aiutare a saper usare l'incoraggiamento.

Metodo

La Scuola Genitori, presenta una metodologia che entra nei nodi dell'educazione svelandone la vera originalità: un itinerario fondato sul personalismo.
E soprattutto un'esperienza che, puntando sulle risorse del genitore e non sulle patologie, coinvolge, fa acquisire conoscenze, lo esercita a confrontarsi con un problema, ad interrogarsi "insieme", per arrivare a trovare da sé (o con il coniuge, i figli, i familiari) la soluzione nelle situazioni più disparate. È questo il successo della Scuola: il genitore si sente sempre più a suo agio nel gruppo, che è di studio, di proposta positiva, non già di psicoterapia.

La Scuola Genitori costituisce un modello di formazione continua delle famiglie, nato e cresciuto nell'esperienza pluriennale dell'Associazione Italiana Genitori per mettere le persone in grado di partecipare a tutti gli aspetti della famiglie, nato e cresciuto nell'esperienza pluriennale dell'Associazione Italiana Genitori per mettere le persone in grado di partecipare a tutti gli aspetti della vita senza sentirsi impreparati
 
Contenuti
• L'uomo da educare: un essere a più dimensioni.
• Il comportamento: punto di partenza per la conoscenza del figlio.
• I genitori alle prese con certi comportamenti dei figli.
• Il genitore che si sostituisce o il genitore che responsabilizza? . Aiutare il figlio a conoscersi e a sintonizzarsi con se stesso.
• Incoraggiare per costruire la fiducia e il senso del proprio valore.
• Diversi modi di comunicare con i figli.
• Insegnare a trovare soluzioni adeguate.
• Imparare ad assumersi le proprie responsabilità attraverso il rispetto.

Per saperne di più
Per informazioni più complete rivolgersi all'AGe San Donato – Milano 
Tel 02 55603376 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina