Logo Primaria

HomeSedi AGeCremonaIncontri con genitori separati

Incontri con genitori separati

Continuano gli incontri con genitori separati

Chi segue i resoconti delle iniziative associative dell’AGe Cremona, regolarmente riferite in questo nostro Notiziario, ricorderà che, nello scorso autunno, abbiamo proposto, con l’“ospitalità” della parrocchia cittadina di San Michele, un modulo delle nostre “scuole genitori” molto innovativo e di grande attualità, in cui i consueti temi di fondo relativi ad un efficace rapporto educativo genitorifigli, sono stati declinati, dalla “nostra” sempre bravissima Maria Grazia Trovati, in modo specifico per i genitori in stato di separazione.

Il corso ha visto la partecipazione, sull’arco di quattro incontri, di una dozzina di genitori, in massima parte “singoli”, mentre l’auspicio era che mamme e papà, prescindendo dalla condizione attuale di separati ma sulla base di quella irreversibile di genitori, cogliessero questa opportunità di sintonizzarsi in modo collaborativo (a dispetto dell’esito della loro storia come coppia) su buone modalità di svolgimento dei reciproci ruoli, per massimizzarne i benefici, in termini di benessere affettivo e di armoniosa maturazione umana, per i figli.

Il gruppo ha mostrato, oltre al comprensibile apprezzamento sulla qualità dei contenuti proposti, una particolare sensibilità e motivazione all’approfondimento del discorso, essendo peraltro anche emerse, durante i momenti di confronto, le oggettive criticità e complessità che i vissuti personali delle famiglie separate purtroppo si trovano ad affrontare.

Così, anche su caldo invito della stessa dottoressa Trovati, abbiamo voluto lanciare (dopo aver sondato in tal senso la disponibilità delle persone) una nuova proposta, secondo la tipologia del cosiddetto “mutuo aiuto”: il gruppo nato intorno al corso di “scuola genitori” per coppie separate continua pertanto ad incontrarsi, con periodicità più rilassate (più o meno mensile), con lo specifico obbiettivo di consentire di comunicare gli uni agli altri le riflessioni che ciascuno via via matura nell’aver provato “sul campo” le indicazioni raccolte durante la scuola genitori. L’idea è quella di conseguire due obbiettivi: da un lato arricchire le esperienze di ciascuno con il contributo dei commenti condivisi nel gruppo, e dall’altro costruire e mantenere una rete di relazioni entro cui ogni genitore separato possa percepire di non essere solo nell’affrontare la propria missione di educatore.

L’iniziativa ha incontrato l’approvazione e l’appoggio prezioso del parroco di San Michele don Aldo Manfredini, che non solo presenzia regolarmente all’incontro dando una mano (con la sensibilità e la delicatezza che lo contraddistinguono) a sciogliere le timidezze dei partecipanti, ma addirittura ha proposto fin dall’inizio di tenere questi incontri in casa sua, contribuendo a creare il clima disteso e fraterno più consono a questa specifica esperienza.

Io stesso sto partecipando a questi momenti come “ospite coordinatore” (e ne sono molto contento:). Se anche a volte, infatti, emerge prepotente la fatica e la sofferenza quotidiana che affliggono molti dei genitori partecipanti (interferendo un po’ con il rigore nell’attenersi al tema specifico del rapporto educativo), il confronto risulta comunque sempre costruttivo ed utile. Soprattutto però mi fa molto piacere il pensiero che la nostra associazione abbia contribuito a fornire una possibilità di partecipazione ai genitori separati, loro che invece spesso rischiano di sentirsi, nelle comunità ecclesiali e negli ambienti ad esse vicini, oggetto di giudizio piuttosto che di cura ed accoglienza.

Michele Ghezzi

 

Dal Notiziario A.Ge. della provincia di Cremona - mag-giu 2012

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina